robertotravan
IXELLES
1 / 10 ‹   › ‹  1 / 10  › pause play enlarge slideshow
IXELLES
2 / 10 ‹   › ‹  2 / 10  › pause play enlarge slideshow
CITTA' FANTASMA. Stepanakert (Repubblica dell'Artsakh), 5 ottobre 2020 - Nella città svuotata dalle sirene che preannunciano gli attacchi imminenti, si aggirano solamente decine di cani abbandonati. Davanti a un negozio chiuso, durante una breve pausa dei bombardamenti una mano pietosa ha lasciato un pezzo di carne per sfamare gli animali.
3 / 10 ‹   › ‹  3 / 10  › pause play enlarge slideshow
CITTA' FANTASMA. Stepanakert (Repubblica dell'Artsakh), 5 ottobre 2020
Nella città svuotata dalle sirene che preannunciano gli attacchi imminenti, si aggirano solamente decine di cani abbandonati. Davanti a un negozio chiuso, durante una breve pausa dei bombardamenti una mano pietosa ha lasciato un pezzo di carne per sfamare gli animali.
IL TEMPO SOSPESO. Shushi (Repubblica dell'Artsakh), 8 ottobre 2020 - Una cantina trasformata in rifugio nei sobborghi della città. Per oltre un mese migliaia di persone hanno vissuto in queste condizioni notte e giorno, spesso senza luce e acqua, a causa dei violenti bombardamenti che non hanno risparmiato i villaggi più remoti.
4 / 10 ‹   › ‹  4 / 10  › pause play enlarge slideshow
IL TEMPO SOSPESO. Shushi (Repubblica dell'Artsakh), 8 ottobre 2020
Una cantina trasformata in rifugio nei sobborghi della città. Per oltre un mese migliaia di persone hanno vissuto in queste condizioni notte e giorno, spesso senza luce e acqua, a causa dei violenti bombardamenti che non hanno risparmiato i villaggi più remoti.
ROVINE. Shushi (Repubblica dell'Artsakh), 8 ottobre 2020 - I resti del teatro cittadino distrutto il 6 ottobre 2020 da un attacco missilistico. Al suo interno ospitava un centinaio di militari armeni impegnati nella difesa della città. Shushi, caposaldo strategico dell'Artsakh, il 7 novembre 2020 è stata conquistata dalle forze speciali azere: due giorni dopo l'Armenia ha firmato l'accordo di cessate il fuoco.
5 / 10 ‹   › ‹  5 / 10  › pause play enlarge slideshow
ROVINE. Shushi (Repubblica dell'Artsakh), 8 ottobre 2020
I resti del teatro cittadino distrutto il 6 ottobre 2020 da un attacco missilistico. Al suo interno ospitava un centinaio di militari armeni impegnati nella difesa della città. Shushi, caposaldo strategico dell'Artsakh, il 7 novembre 2020 è stata conquistata dalle forze speciali azere: due giorni dopo l'Armenia ha firmato l'accordo di cessate il fuoco.
L'ULTIMO SGUARDO. Stepanakert (Repubblica dell'Arstakh), 5 ottobre 2020 - Un anziano appena deceduto sull'ambulanza che aveva cercato di trarlo in salvo. Si chiamava Moves Pogosyan, aveva 63 anni, è rimasto sotto le macerie della sua casa distrutta da un razzo azero. Si stima che siano almeno un centinaio i civili armeni morti a causa del conflitto.
6 / 10 ‹   › ‹  6 / 10  › pause play enlarge slideshow
L'ULTIMO SGUARDO. Stepanakert (Repubblica dell'Arstakh), 5 ottobre 2020
Un anziano appena deceduto sull'ambulanza che aveva cercato di trarlo in salvo. Si chiamava Moves Pogosyan, aveva 63 anni, è rimasto sotto le macerie della sua casa distrutta da un razzo azero. Si stima che siano almeno un centinaio i civili armeni morti a causa del conflitto.
IXELLES
7 / 10 ‹   › ‹  7 / 10  › pause play enlarge slideshow
IXELLES
8 / 10 ‹   › ‹  8 / 10  › pause play enlarge slideshow
IXELLES
9 / 10 ‹   › ‹  9 / 10  › pause play enlarge slideshow
IXELLES
10 / 10 ‹   › ‹  10 / 10  › pause play enlarge slideshow

IXELLES

Link
https://www.robertotravan.it/ixelles-p24115

Share link on
CLOSE
loading